La Bibbia è veramente la Parola di Dio? Se sì, perché?

Potrebbe sembrare pretenzioso dire che la Bibbia è la Parola di Dio, ma ci sono diverse motivazioni che portano ad asserirlo con certezza:

1 - Preservazione  - Una delle prove oggettive è la meravigliosa preservazione della Bibbia. Nel tempo, la Bibbia è stata trascritta a mano, e nonostante i possibili errori di copiatura, circa il 99% del testo che abbiamo oggi corrisponde all'originale, compresi i possibili errori di traduzione e gli adattamenti. La straordinarietà sta anche nel fatto che, nonostante nei secoli questo libro sia stato messo all'indice, vietato, e ancora oggi in molti paesi sia impossibile possederne una copia, nonostante tutti gli attacchi, la Bibbia esiste ancora oggi, è il libro più tradotto, più venduto, e più letto!

2 - Archeologia  - Ancora oggi, gli scavi archeologici continuano a portare alla luce prove della validità della Bibbia. Molti dei manoscritti che sono stati trovati confermano la Sua validità. È interessante sapere che, quando furono trovati i rotoli di Isaia, i rotoli del Mar Morto, i critici teologi liberali pensarono di aver trovato qualcosa per screditare la Bibbia, ma questo non è mai successo.
Portiamo qui un esempio particolare. La versione di Bibbia più affascinante del primo millennio d.C. è conservata in una sola copia manoscritta di grande valore, la famosa Bibbia dei Goti. Nel III secolo, fra i Visigoti che nel corso delle migrazioni si erano fermati nella zona del Danubio, era sorta una comunità cristiana grazie a degli schiavi convertiti al cristianesimo provenienti dall'area dell'odierna Turchia. Ulfila nacque intorno al 311, era figlio di un goto e di una cristiana della Cappadocia che parlava greco. Grazie alle sue eccellenti conoscenze linguistiche, fece parte di una rappresentanza dei Goti alla corte dell’imperatore Costantino a Costantinopoli. Egli aveva il forte desiderio di far conoscere Cristo al suo popolo e così fra il 340 e il 380, scrisse una traduzione gotica della Bibbia. Come base usò il Nuovo Testamento greco e per l’Antico Testamento la traduzione greca dei Settanta. Ma i Goti non avevano alcuna forma di scrittura, così egli sviluppò una scrittura gotica basata sull’alfabeto greco e alcuni caratteri runici. Inoltre dovette creare nuove parole che non esistevano nella lingua dei Goti.
Insomma: dal suo lavoro non scaturì soltanto la Bibbia nella loro lingua, ma consegnò al popolo una intera lingua scritta.
In ogni epoca Dio ha suscitato degli uomini per tradurre la sua Parola nelle varie lingue così che ogni popolo avesse la sua Bibbia.

3 - Profezie adempiute  - Un quarto della Scrittura, quando venne scritta, era profetica, cioè annunciava cose che dovevano accadere in futuro. Gran parte di queste - in effetti più di quello che le persone pensano - si sono già avverate. Ci sono più di 300 profezie riguardanti soltanto la prima venuta di Cristo che si sono puntualmente adempiute. Ma molte riguardano situazioni politiche che si sono anche avverate nell'ultimo secolo, proprio sotto i nostri occhi.

4 - Vite trasformate  - La Bibbia porta trasformazione nelle vite di coloro che la leggono e che si avvicinano a Dio. Giovani e anziani hanno trovato uno scopo e pienezza nella loro vita, matrimoni sono stati ricostruiti, famiglie riunite, persone sono state liberate da droga e alcool e molto altro ancora. Chi va a Cristo con semplicità di cuore e fede vedrà la propria vita trasformarsi.

5 - Lo Spirito di Dio la rende reale  - Se vi trovate a parlare con un cristiano autentico non vi dirà semplicemente che pensa che la Bibbia sia vera. Vi dirà che la Bibbia è vera, perché lo Spirito di Dio la rende reale e vera, sempre valida e applicabile. È questo che Paolo cercava di comunicare ai Colossesi quando pregava che loro fossero «ricolmi della profonda conoscenza della volontà di Dio con ogni sapienza e intelligenza spirituale».

IMPORTANTE! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI
Questo Sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'